Imágenes de páginas
PDF
EPUB

e

Art. 1. La « Società italiana di industrie elettriche » con sede in Spezia, è autorizzata ad esercitare a trazione elettrica, il tronco da Fosso Mastra a s. Bartolomeo delle tramvie elettriche di Spezia

Art. 2. Il tronco sarà costruito a scartamento di m. 1,445 secondo il progetto 8 agosto 1903 della società suddetta, visto d'ordine Nostro dal ministro segretario di Stato pei lavori pubblici, e per l'esercizio di esso dovranno osservarsi le disposizioni della legge 27 dicembre 1896 e del regolamento 17 giugno 1900 dalla medesima derivante, le condizioni contenute nel disciplinare 19 giugno !902 firmato ed accettato dai rappresentanti della società predetta, allegato al Nostro decreto 3 luglio 1902, n. CCCLXXXIX (parte supplementare), nonchè le prescrizioni di sicurezza del servizio, che saranno stabilite all'atto della visita di collaudo da effettuarsi, a sensi di legge, da apposita commissione di cui farà parte anche un delegato militare nominato dall'amministrazione della regia marina.

Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi decreti del Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addì 3 marzo 1904.

[ocr errors]

VITTORIO EMANUELE

Registrato alla Corte dei conti addi 9 aprile 1904.

Reg. 10. A ti del Governo a f. 38. F. MEZZETTI. Luogo del Sigillo. V. Il Guardasigilli RONCHETTI.

TEDESCO.

CXX.

REGIO DECRETO che autorizza l'esercizio a trazione elettrica

delle linee tramviarie nella città di Torino, dal corso Massimo d'Azeglio alla barriera Nizza

per

il corso Dante e les vie Ormea, Cellini e Nizza.

01 marzo 1904..

(Pubblicato nella Gazzetta Uficiale del Regno il 16 aprile 1904, n. 90)

[ocr errors]

VITTORIO EMANUELE MI
POR REXZIA DI DIO E PER VOLONTÀ DELLA NAZIONE

RE D'ITALIA

Vista la legge 27 dicembre 1896, n. 561,, sulle tramvie a trazione meccanica e sulle ferrovie economiche; Visto il regolamento per l'esecuzione di detta legge ap

. provato con Nostro decreto 17 giugno 1900, n. 306;

Sentiti il consiglio superiore dei lavori pubblici ed il comitato superiore delle strade ferrate;

Sulla proposta del. Nostro. ministro segretario di Stato poi lavori pubblici;

Abbiamo decretato e decretiamo:

Art. 1.

La Società anonima elettricità Alta Italia, con sede in Torino, è autorizzata ad esercitare, a trazione elettrica, la linea tram viaria, nella città di Torino, dal corso Massimo d'Azeglio alla barriera di Nizza, per il corso Dante e le vie Ormea, Cellini e Nizza.

Art. 2.

La linea sarà costruita a scartamento m. 1. 445, secondo il progetto presentato, il 19 novembre 1902, dalla società predetta, visto, d'ordine Nostro, dal ministro segretario di Stato pei lavori pubblici; e per l'esercizio dovranno osservarsi le disposizioni della legge 27 dicembre 1896, n. 561, e del regolamento approvato con Nostro decreto 17 giugno 1900, n. 306, dalla medesima derivante, nonchè le condizioni contenute nel disciplinare firmato ed accettato dai rappresentanti della società anonima elettricità Alta Italia, in data 21 gennaio 1904.

Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addì 6 marzo 1904.

VITTORIO EMANUELE

Registrato alla Corte dei conti addì 9 aprile 1904.

Reg. 16. Atti del Guverno a f. 39. F. MEZZETTI. Luogo del Sigillo. V. Il Guardasigilli RONCHETTI,

TEDESCO.

N. 240. Repertorio

REGIO ISPETTORATO GENERALE DELLE STRADE FERRATE

CIRCOLO DI TORINO

DISCIPLINARE

per l'impianto di esercizio a trazione elettrica della linea tramviaria

Corso Massimo d'Azeglio-Barriera di Nizza, concessa dal municipio di Torino alla Società anonima elettrica Alta Italia.

Art. 1. La linea formante oggetto del presente disciplinare è rappresentata nel progetto che accompagna la domanda 19 novembre 1902 della Società anonima elettricità Alta Italia, ed è la seguente:

Corso Massimo d'Azeglio-Barriera ili Nizza, percorrendo il corso Dante, via Ormea, via Cellini e via Nizza.

Essa fa parte delle linee concesse alla Società dal municipio di Torino con convenzione 15 ottobre 1900, costituendo il prolungamento b) della linea in esercizio Piazza StatutoValentino, e deve totalmente essere costrutta a nuovo.

Essa è tutta a doppio binario a scartamento di metri 1. 445 e misura la lunghezza complessiva di metri 1452.00.

Art. 2. Il sistema di trazione è quello con filo aereo e presa di corrente mediante archetto (sistema Siemens e Halske); esso

« AnteriorContinuar »